Escursionismo

VIVERE IL TERRITORIO E APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DELLA NATURA

escursioni brevi, traversate, escursioni in quota… insolite, avvincenti e formative!

Monti e torrenti, alpeggi (a volte dimenticati) e laghi alpini, boschi suggestivi e cascate, elementi floristici e fauna selvatica…

alla ricerca della bellezza, del capire, del conoscere camminando insieme, legati soltanto da amicizia e passioni condivise

Che cos’è l’escursionismo

L’escursionismo è una forma di attività motoria basata sul camminare nel territorio, sia lungo percorsi (strade, sentieri ecc…), anche in parte attrezzati. Normalmente, l’escursionismo si svolge in montagna o comunque in un ambiente naturale, e può essere accompagnato da attività culturali e naturalistiche atte al territorio frequentato. L’escursionista seriamente motivato deve aver rispetto dell’ambiente che attraversa, evitare di fare rumore, rispettare i sentieri, non manomettere la segnaletica, non lasciare rifiuti, non cogliere specie botaniche protette o molestare animali selvatici, accendere fuochi solamente in luogo adatto e con adeguata competenza, non gettare mozziconi di sigaretta accesi (e neanche spenti possibilmente)

 

Perché fare escursionismo?

E’ una domanda che spesso ci facciamo, soprattutto quando ci troviamo carichi come dei muli su di un sentiero la cui salita sembra non finire mai…

Prima di darci una risposta, diamo la giusta definizione di ESCURSIONISMO e TREKKING… Queste attività di solito sono percorsi di uno o più giorni dove a piedi, per sentieri, carrarecce e mulattiere si effettuano itinerari di vario tipo nella natura. Non si va solo in montagna ma anche in collina, al mare sul fiume… I percorsi possono essere anche lunghi, ripidi e faticosi ma senza pericoli. Bisogna perciò allenarsi un po’, conoscere il proprio corpo ed essere in buone condizioni di salute e di integrità fisica e mentale. Non mancano i percorsi facili e rilassanti e in ogni caso noi andiamo piano…piano, al passo dl più lento, lasciando correre chi vuole correre (dove è possibile). Vogliamo che tutti arrivino alla meta: grandi, piccini, grassi, magri…

Basta la buona volontà di camminare!

Potremmo dirvi che… da un punto di vista puramente fisico, fare escursionismo è un beneficio per la salute…Camminare per ore senza fretta, in un ambiente sano, dove l’aria è pulita, influisce positivamente su tutte le funzioni dell’organismo, dalla muscolatura ai legamenti, dall’apparato respiratorio a quello circolatorio. Il lavoro muscolare che si fa camminando aiuta a scaricare la tensione nervosa: l’aggressività presente in ognuno di noi, trova la sua valvola di sfogo e l’ansia e le tensioni diminuiscono. Muoversi (a piedi) in un ambiente naturale piacevole, senza fastidiosi rumori in un’atmosfera non inquinata influisce positivamente sulla mente. In pratica, facendo escursionismo, migliora il benessere fisico e psichico, e anche se alla sera si sentono i muscoli un po’ indolenziti, si ha “dentro” una carica di nuova energia perché si è più allegri, si mangia con più appetito, si ha più entusiasmo nel fare le cose; insomma si ha più voglia di vivere!

Quindi una vera risposta alla domanda "perché fare escursionismo?" non esiste…

OGNUNO DI NOI MATURA LA PROPRIA MOTIVAZIONE DENTRO DI SE... ma una cosa è certa…

Chi inizia non smette più!!!

Buona montagna a tutti

Massimo Tamborini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ORGANICO

La Sezione CAI di Sesto Calende può vantare nel suo organico:

N° 2 ANE – Accompagnatori Nazionali di Escursionismo

N°3 AE – Accompagnatori di Escursionismo di cui uno dedito all’attività “Senior”

N° 3 ASE – Accompagnatori Sezionali di Escursionismo

 numerosi soci aventi un grande bagaglio tecnico e culturale con molta esperienza nella conduzione di escursioni e trekking

                

Difficoltà Escursionistiche

Anche in campo escursionistico, il CAI, ha adottato una scala per distinguere le difficoltà degli itinerari  esprimendo una valutazione d’insieme che tiene conto di alcune caratteristiche come:

tipo di percorso - strade, sentieri, tracce

terreno  - bosco, prato, pietraia ecc…

fondo -  liscio, sconnesso, tortuoso

segnaletica – dislivello e sviluppo – quote – tipo di attrezzatura