4 AMICI AL BAR

ERAVAMO 4 AMICI AL BAR ...

Sicuramente in anticipo su una celebre canzone, una sera che è passata da più di vent'anni, ci si trovava quattro amici al Bar Piazzetta, giocando tranquillamente a scopa. gioco principe in quel locale. Il gioco, pur tra un settebello infuocato o una acrobatica primiera, languiva, e durante le pause sempre più lunghe per preparare il mazzo, le chiacchere scivolavano sull'argomento montagna.

Ci piaceva parlarne perchè, assieme a comuni amici, ci recavamo spesso sull'alpe per brevi escursioni o passavamo la domenica vagabondando in auto fra le più nominate località montane o alla scoperta di angoli segreti. Sognavamo le eroiche scalate di Bonatti e le discese mozzafiato di Thoeni: e lo spirito di imitazione ci spingeva a maldestri tentativi di ripercorrere queste gesta. La nostra esperienza alpina lasciava un po' a desiderare però avevamo sentito che esisteva una associazione, il Club Alpino Italiano. C.A. I.. che riuniva tutti gli appassionati della montagna e preparava all'attività alpinistica: ma cosa era, come era organizzato, come funzionava...l'ignoranza era completa. Vincenzo taglia corto al le discussioni e propone:"Facciamoci la nostra Sezione del Club Alpino qui a Sesto". Un silenzio di gelo scende improvviso. lo guardiamo come si guarda lo scemo del paese. Vincenzo sostiene serio lo sguardo, e in un attimo l'idea ci solletica, ci piace, diventa nostra. Un torrente di parole esce dalle nostre labbra. idee pazze, proposte impossibili e insostenibili. Giuseppe, che partecipava al nostro gruppo più per amore della scopa d'assi che della montagna, risolve di colpo la situazione: un suo collega di lavoro, Lorenzo. È un dirigente della Sezione di Gallarate del CAI , potevamo trovarlo in sede il Venerdi e farci spiegare tutto. Venerdi sera quindi raduno al bar e appena siamo tutti si parte per Gallarate, stipati nella R4 che diventa una R6 o 7. Cerchiamo Lorenzo, troviamo Lorenzo, e lo travolgiamo con un torrente di domande. Dopo averci ascoltato con espressioni che andavano dalla sorpresa all'ironia, alla preoccupazione, alla fine scoppia" oh, ragazzi, a Sesto la Sezione CAI esiste da 30 anni! Cercate Barbieri Eber e vi dirà tutto." Che botta!! Niente da fondare, però potevamo portare il nostro entusiasmo e la nostra voglia di fare. Così, dopo qualche ricerca , ci trovammo una sera davanti alla porta di Eber: e da quel momento cominciò la nostra avventura. Descrivere tutti i momenti bel li o brutti che abbiamo vissuto all'ombra dell'aquila del CAI sarebbe impossibile. Nelle pagine che seguono abbiamo tentato di riproporre momenti della nostra storia, storia che per 4 +2 amici è cominciata al Bar Piazzetta 20 anni fa.

Angelo, Alberto, Cesco, Claudio, Vincenzo, Giuseppe