CAI Sesto Calende

la sezione CAI di Sesto Calende

Il Club Alpino Italiano non ha finalità agonistiche, ma condivide pienamente lo spirito di base che sostiene ogni attività sportiva. Chi pratica sport o ne è promotore, o è indirettamente portatore di qualità di vita. Volontà, sacrificio, passione e divertimento, abbinati a una costruzione educativa culturale non solo scolastica, arricchisce l’individuo, rendendolo maggiormente consapevole di quanto è importante mantenersi in salute, fisicamente e mentalmente, per assaporare e superare ogni situazione di vita.Escursione Alpi

Il Club Alpino Italiano di Sesto Calende è da sempre promotore di varie attività montane e non solo. Ogni anno ad aprile la stagione estiva si apre con la “Camminata Ecologica”, appuntamento per moltissime persone che desidera scoprire le bellezze naturali del territorio attorno alla città; dalla semplice passeggiata lungo la Allea, che costeggia il fiume Ticino, alle colline boschive che fanno da corolla al Lago Maggiore .

Se siete interessati ad approfondire il rapporto con l'ambiente montano, culturalmente e paesaggisticamente non esitate a contattarci.

Continua...

La nostra Sezione può vantarsi di essere stata la prima in Italia ad aver creato una scuola di escursionismo all’interno del Sodalizio Nazionale C. A. I..Grazie al lavoro volontaristico di persone competenti, da alcuni anni è diventata la sede della Scuola Intersezionale di Escursionismo, che raggruppa ben sette Sezioni (Gallarate, Gavirate, Gazzada, Sesto Calende, Somma Lombardo e Varano Borghi), dove giovani e non, apprendono il saper andare in montagna in sicurezza e rispetto per l’ambiente.

Corsi di base e avanzato si svolgono nel periodo primaverile ed estivo, con serate didattiche e uscite in territorio montano. Ogni anno gli allievi dei corsi sono sempre più numerosi,sintomo della serietà della scuola e di chi la dirige.Inoltre da qualche anno la Sezione si è arricchita di un rilevante gruppo di escursionisti Senior, che autonomamente organizza, durante la settimana, interessanti gite culturali ed escursioni opportunamente dedicate. E’ un esempio per tutti questo gruppo di Senior, che conferma che non c’è una specifica età limite per praticare un’attività sportiva. Continuità ed equilibrio sono il segreto di questo gruppo.

Un’altra attività che si svolge prevalentemente nel periodo invernale e primaverile, è l’escursionismo su neve. Le racchette da neve, le così dette “ciaspole”, sono ormai diventate l’attrezzo più diffuso per la progressione su terreni innevati, alla pari di chi sale su pendii di montagna con pelli sintetiche applicate sotto la soletta degli sci (scialpinismo). Da metà gennaio a fine marzo, ogni domenica, sono organizzate gite in ambienti di bassa e media montagna. Anche in quest’attività si è assistitaa una crescente partecipazione, grazie anche alla serietà e la simpatia di chi fa da accompagnatore. Inoltre, dal 2007 la Sezione nel mese di gennaio, organizza uno stage specifico presso il Rifugio Città di Sesto Calende all’Alpe Devero, tenuto da Accompagnatori qualificati C.A.I. .

Il camminare è un movimento naturale, quello dello sci nordico (sci di fondo) lo è similmente, con il vantaggio che il gesto atletico applicato, grazie a sci estremamente leggeri, non solo tempra il fisico, ma da esultanza quando si è immersi in ambienti paesaggistici mozzafiato. Lo sci nordico è da sempre contemplato come uno degli sport più completi, perché nella progressione non si usano solo le gambe, ma in egual misura le braccia, grazie ad un altro attrezzo non certo complementare, i bastoncini. L’attività dello sci nordico si compone di due tecniche, classico e pattinato che si differenziano per il modo in cui si utilizzano gli sci. Anche per lo sci nordico, il nostro Club organizza corsi e gite domenicali, nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio in collaborazione con la vicina Sezione di Somma Lombardo e Gallarate. Il programma dell’anno termina sempre con un lungo week end di fine stagione, in località dette “paradiso dello sci nordico”.

Se l’escursionismo e lo sci-nordico escursionistico, integrato con lo sci-alpino, sono la base di ogni attività montana, sicuramente l’arrampicata, l’alpinismo e lo scialpinismo, ne sono lo sviluppo naturale. Chi pratica l’alpinismo e lo scialpinismo d’alta montagna diventa molte volte dipendente emotivamente da queste attività, perché a ogni ascensione l’animo si arricchisce di conoscenza di “se”. E’ fondamentale, per queste attività, essere in grado di dosare mentalmente paura e coraggio, prudenza e decisione. L’equilibrio di questi sentimenti, non è altro che la determinazione e la consapevolezza dell’agire, carburante mentale necessario per dare energia al gesto atletico che consente di raggiungere i propri obiettivi.Se poi gli obiettivi di un atleta sono assenti di velleità di conquista e domino sulla natura, la serenità con cui vive nel quotidiano sarà esempiod’impegno e di vita salutare. Dal diario di un alpinista: … In vetta per vincere se stessi, per sentirsi grandi ... come un granello di polvere, sapendo che la felicità di quel momento è immensa come l’infinito, se vorrai”. Per le alpinistiche e scialpinistiche di base, la Sezione si avvale di esperti alpinisti, di Istruttori C.A.I. e la collaborazione di Guide Alpine.  

Lasciando l’animo alpinistico, che in differente profilo emotivo riscontriamo in altreattività montane, si vuole qui ricordare che il Club Alpino Italiano di Sesto Calende ha un altro importante punto d’incontro, la palestra d’arrampicata indoor presso la Marna, edificio dove grazie al Circolo Sestese abbiamo potuto allestire una serie di pannelli con prese artificiali. È frequentata da una moltitudine di giovani che manifestando le proprie attitudiniatletiche, apprendendo la tecnica dell’arrampicata sportiva; condividonoinoltre momenti di amicizia e progettano scalate immersi nella natura. Oltre ad essere un punto importante d’incontro per la nostra gioventù, la palestra è diventata anche opportunità per una costruttiva e stretta collaborazione con istituti superiori scolastici che contemplano nei loro programmi attività sportive e dove da anni è parte integrante del campus estivo comunale.

L’acqua è fonte di vita e molto altro, ma c’è qualcuno che ne apprende da vicino, anzi da dentro, la forza, la bellezza e il rispetto per essa quando scorre impetuosa tra anfratti rocciosi e goleverdeggianti. Ogni mese di maggio presso la nostra Sezione, sisvolge un corso di canyoning/torrentismo,che nel 2012 è diventata una delle sedi ufficiali di questa attività in espansione.  La scuola si avvale di esperti Istruttori C.A.I., non che di aiuti istruttori, che hanno guidato i numerosi allievi ad apprendere la tecnica necessaria per affrontare con sicurezza le acque dei torrenti e fiumi montani. Quest’attività è anch’essa occasione di ritrovo per i giovani, dove possono condividere momenti adrenalinici, arricchendo la conoscenza di ”se”, consapevoli dei propri limiti e capacità .

Che dire del nostro accogliente Rifugio all’Ape Devero, luogo dove si potranno trascorrere giornate in tranquillità in una delle più belle conche della Val d’Ossola. L’Alpe Devero è una delle perle ambientali inserite nel Parco Naturale Devero-Veglia, luogo in cui si ha la possibilità dipercorrere gli innumerevoli sentieri tra verdeggianti e fresche conifere, costeggiare le acque cristalline di laghi che fanno da specchio alle montagne circostanti. Cervandone, La Rossa, il Pizzo Crampiolo, la Punta d’Arbola, montagne dove l’alpinista potrà trarre soddisfazione nel salirne pareti e creste di ogni difficoltà e grado. Il nostro rifugio si compone di una sala da pranzo, di un’attrezzatissima cucina, ripostiglio viveri, due bagni, una doccia, venti posti letto suddivisi in tre camere e uno scantinato. Per soggiornarvi, basta recarsi in sede il martedì e venerdì per il ritiro della chiave e ricevere le disposizioni per la permanenza.